I Luoghi del cuore

1-classificato-castello-sammezzano

 

Ci siamo riusciti, abbiamo vinto! Il Castello di Sammezzano ed il suo parco sono stati il luogo più votato su oltre 30.000  partecipanti al censimento!

Questo risultato è stato possibile grazie all’impegno del movimento Save Sammezzano, che ha iscritto Sammezzano al censimento e che è stato il principale promotore della raccolta firme.

Un grazie speciale naturalmente va a tutti voi che avete firmato e reso possibile raggiungere questo importantissimo risultato.

Siete stati TANTISSIMI e da tutta Italia e anche dall’estero!

PAZIENTI nel seguirci, GRANDISSIMI nel votare online e nel darvi da fare a raccogliere voti con i moduli e inviarceli via mail, CALOROSI e INSTANCABILI nel sostegno e con le vostre condivisioni, CURIOSI di saperne di più con le vostre domande. Insomma siete la nostra grande comunità che abbraccia Sammezzano e lo porta nel cuore. Tutti uniti in un sogno che vogliamo fare diventare realtà: il recupero del Castello di Sammezzano e del suo parco.

Un ringraziamento lo dobbiamo tutti al FAI – Fondo Ambiente Italiano che ha creato questa importante opportunità I Luoghi del Cuore.

Tanti altri erano i luoghi in concorso e tutti sostenuti da comunità unite dalla passione per i luoghi che danno carattere e distinguono ogni singolo angolo del nostro Paese così ricco di storia, bellezza e risorse naturali.

Uno speciale ringraziamento va al Comitato Arci Valdarno, all’Associazione ConKarma APS, all’Associazione Gli Amici di Daniele Onlus e all’associazione ADS “La Fata Morgana” (che ha allestito e organizzato lo spettacolo “L’Alhambra Toscana – Enigma di Sammezzano” coordinato da Olga Generalova).

Grande partecipazione anche dal  Parlamento degli Studenti Toscani coordinato da Bernard Dika e  dalla Rete degli studenti Medi coordinata da Anita Fallani.

Un grazie anche ad AGESCI Gruppo Scout di Scandicci.

Inoltre vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno offerto i loro spazi per la sensibilizzazione e la raccolta di firme.
In particolare: la Biblioteca delle Oblate di Firenze, Marta Rapallini per averci permesso di raccogliere firme durante la Festa dell’Unità di Firenze e la Polisportiva Fuoritraccia che ci ha gentilmente ospitato durante la fiera Autumnia di Figline Valdarno.

Hanno partecipato anche numerose scuole della Toscana, tra cui: l’Istituto comprensivo di Figline Valdarno , l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore Giorgio Vasari e l’Istituto superiore Valdarno  ma anche tantissime altre scuole di tutt’Italia. Non possiamo citarle tutte perché l’elenco sarebbe lunghissimo.
Facciamo solo due esempi per tutti:
l’Istituto Comprensivo Via Boccea 590 di Roma  e l’Itis S.Cannizzaro di Rho, Milano.
L’aiuto dei giovani e del mondo dell’educazione è stato determinante per la vittoria.
Per questo ringraziamo vivamente i Dirigenti scolastici, le insegnanti, i ragazzi e le loro famiglie per la sensibilità e il grande entusiasmo dimostrati.

Una menzione particolare meritano i gruppi di persone appassionate delle varie forme d’arte, di storia, di natura e della cultura delle tradizioni, che ci hanno inviato tantissime firme.
Tra questi ci limitiamo a citare i cantori del coro “Allegro con brio” U.T.E. di Paderno Dugnano e gli appassionati di Vela Latina che hanno firmato in occasione dei loro raduni a Favignana, Pisciotta  e Gallipoli.

E infine un ringraziamento del tutto speciale a Cristina Lanconelli, social media manager, che ci ha aiutato concretamente a raggiungere l’obiettivo, dando la spinta decisiva alla raccolta dei voti nella fase finale della campagna. La sua collaborazione è stata preziosa nel gestire la pagina Facebook con una strategia di comunicazione e una gestione della community di tale efficacia da produrre l’incremento di voti online e cartacei determinante per la vittoria.
Grazie di cuore, Cristina Lanconelli, a nome di tutti gli amanti del Castello e dal Castello stesso.

[/vc_column_text][vc_row_inner equal_height=”yes” content_placement=”top”][vc_column_inner width=”1/3″][vc_column_text]

A Figline Valdarno:

  • Bar Ovidio, Via XXIV Maggio, 29
  • Copisteria “La Fotocopia”, Via della Vetreria, 25
  • Estetica “mani di fata” , Via della Vetreria, 88
  • Bar Misericordia , Piazza S. Francesco D’Assisi, 12
  • Coop (spazio soci) ,Via Ungheria, 8
  • Centro Benessere New Age , via F.lli Cervi, 25
  • Cani E Gatti E Co , Via XXIV Maggio, 17
  • Lavanderia “Il Lavatoio dello Zio “, Via XXIV Maggio, 16
  • Tabaccheria del corso, Corso Giuseppe Mazzini, 78
  • Torrefazione “Bevici caffè” , Corso Giuseppe Mazzini, 111
  • Distributore Q8 – Strada statale 69 Aretina – Figline
  • Poste di Figline (ufficio giacenza) ..quello al piano superiore

[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_column_text]

A Montevarchi:

  • Ottica Vannelli, Via Roma, 49
  • Bar Dolcenero Cafe, Via Roma, 48
  • Sani Frutta, Via Poggio Bracciolini, 10
  • Cartapiù2000, Via Cennano, 7

[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_column_text]

A Firenze:

  • Copisteria Cliking – Piazza Ghiberti 7/r
  • Coposteria CopyFORM via Santa Verdiana 12/r
  • Cartoleria Charteus – via Santa Verdiana 2/r
  • Zest – via della Mattonaia 5
  • Bliss estetica e relax – viale dei Mille 111 (zona stadio)
  • Bacetti colori -via ponte alle mosse 177/a
  • Banki Ramen, via dei Banchi 10r (zona S.M. Novella)
  • Bar Galli, via dei Banchi 12r (stessa gestione Banki Ramen)
  • Grand Cru (birre artigianali) – via Giampaolo Orsini 46/a (Firenze sud)
  • Edicola Baecchi e Pierelli – via Giampaolo Orsini 33r
  • Gelateria Badiani, Viale dei Mille 20/R, Firenze
  • Libreria L’Ora Blu, Viale dei Mille 27/R, Firenze
  • La Cité Libreria café – Borgo San Frediano 20/r Firenze
  • La Boulangerie Del RifrulloVia dei Rondinelli, 24/R

A Lecce :

A Perugia:

  • Zig Zag , Via Madonna Alta 142, Perugia (Daniela Marchello)

A San Benedetto del Tronto:

  • Centro “Germogli”, Via Romagna 30 (Elisiana Lanciotti)
  • P.C.POINT S.N.C. di Biagini Aurelio & Filoni Massimo, Via Leone Curzi n. 38/40
  • Centro Estetico Antonia Ferretti , Via Francesco Petrarca 18 – 63066 Grottammare (AP)

Questa esperienza ci ha fatto capire come un’iniziativa partita dal basso, con le sole energie personali di un movimento di cittadini, possa puntare in alto per cercare di far tutelare il patrimonio artistico che ci unisce tutti quanti. Abbiamo capito, grazie a voi, come l’amore per il patrimonio artistico sia un sentimento diffuso, comune e trasversale a tutto il Paese, che va oltre il sostegno locale.

Continuate a seguirci e sostenerci: il Sogno è appena iniziato!

 

Grazie di cuore a tutti!

Il censimento si è concluso il 30 novembre 2016

La classifica definitiva è stata pubblicata dal FAI il 24 febbraio 2017

 

 

Il progetto “I Luoghi del Cuore”

 

Ognuno di noi è emotivamente legato ad almeno un luogo che spesso rappresenta una parte importante della propria vita e vorrebbe che fosse protetto per sempre. Questo è il presupposto che ha dato il via tredici anni fa al censimento nazionale “I Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che chiede a tutti i cittadini di segnalare i piccoli e grandi tesori che amano e che vorrebbero salvare.

Il FAI e Intesa Sanpaolo hanno già dato voce alle decine di migliaia di segnalazioni raccolte scrivendo a Sindaci e Soprintendenti. Inoltre 68 sono stati finora gli interventi di recupero in 15 regioni che hanno contribuito a restituire un futuro di tutela e valorizzazione a molti luoghi votati.

In dieci anni di progetto sono state raccolte oltre 1.800.000 segnalazioni, distribuite in oltre 31.000 luoghi. La prima edizione, lanciata nel 2003, ha aperto la strada al successo dell’iniziativa, ricevendo 24.200 segnalazioni e nel 2004 la partecipazione all’edizione ha avuto una crescita esponenziale con ben 92.468 segnalazioni raccolte. A partire dal censimento 2004, sono stati introdotti una cadenza biennale del censimento e la scelta di un tema diverso per ogni edizione.

L’idea si è dimostrata efficace: il terzo censimento nel 2006, dedicato ai “Luoghi di Natura”, ha ottenuto 120.960 voti, e l’edizione 2008, dedicata in particolare ai “Luoghi deturpati”, ha ricevuto 115.138 segnalazioni. Nel 2010, grazie al tema legato ai 150 anni dell’Unità d’Italia e alla crescente notorietà del progetto, la risposta è stata incredibile: 464.649 segnalazioni hanno riconfermato l’importanza dell’evento. Nel 2012il censimento si è posto l’obiettivo di rendere internazionale l’iniziativa chiedendo a tutto il mondo un gesto d’affetto per il nostro paese attraverso la segnalazione di un luogo. Il risultato è stato clamoroso: un milione di segnalazioni provenienti da 123 Paesi. Nell’ultima edizione, nel 2014, abbiamo chiesto agli italiani di tifare per il proprio luogo del cuore e ha stravinto l’Italia più bella: oltre 1.600.000segnalazioni hanno dimostrato come il progetto sia entrato nel cuore degli italiani.

NOVITÀ
  • Quest’anno il bene che avrà ottenuto più segnalazioni riceverà un contributo di 50.000 euro, il secondo classificato 40.000 euro e il terzo 30.000 euro.
  • È previsto inoltre lo stanziamento aggiuntivo di 7.000 euro per i luoghi che supereranno i 100.000 voti e di 4.000 euro per quelli che raccoglieranno oltre 50.000 voti, mentre il luogo che raccoglierà più voti nelle filiali Intesa Sanpaolo beneficerà di un contributo aggiuntivo di 5.000 euro.
  • E il luogo che avrà più voti via web, indipendentemente dalla sua posizione nella graduatoria finale, verrà premiato con la realizzazione di un video promozionale da parte di una troupe professionale.

 

Purtroppo al momento non ci sono i presupposti per poter avviare la procedura di valutazione del progetto e la conseguente assegnazione del contributo economico. Qualunque valutazione dovrà difatti attendere l’esito conclusivo dell’asta giudiziaria (per adesso vi è stata solamente un’aggiudicazione provvisoria). Fortunatamente i termini temporali per la presentazione del progetto ci consentono di aspettare che la situazione sia più chiara e definita.
Come Save Sammezzano, in qualità di soggetto promotore della raccolta voti (online e cartacea) che ha consentito a Sammezzano di risultare il luogo più votato, abbiamo già redatto una proposta progettuale che è stata studiata da professionisti del settore e definita di concerto con i rappresentati istituzionali delle forze politiche (Partito Democratico, MoVimento 5 Stelle, Sinistra Italiana e Italia dei Valori) che sostengono la nostra causa nelle varie sedi istituzionali regionali e nazionali. Rinnoviamo quindi l’impegno nei confronti di tutti coloro che hanno votato per Sammezzano durante la nostra campagna di raccolta voti, ricordando che l’obiettivo principale della partecipazione al censimento non era tanto l’accesso al contributo economico messo in palio dal FAI – Fondo Ambiente Italiano, quanto, e in modo assolutamente prioritario, l’ottenere ancor più risonanza e visibilità sul bisogno di salvaguardia di Sammezzano. Ed è proprio ciò che faticosamente abbiamo conseguito.

Con 21.040 segnalazioni via web Sammezzano è risultato il luogo più votato anche online, per questo gli spetta un ulteriore premio che consiste in un video promozionale realizzato da un operatore professionale incaricato dal FAI.
Anche per tale premio bisognerà attendere l’esito definitivo dell’asta.

Ricordiamo che visitare il castello di Sammezzano non è al momento possibile, ovvero nessuno può partecipare a visite al castello di Sammezzano. Quindi, purtroppo, attualmente l’unica risposta alla domanda “il castello di Sammezzano è visitabile?” è “No”.