Le sale monumentali

Le sale monumentali del castello di samezzano

L’Atrio delle Colonne

La prima sala a cui si accede una volta entrati dal portone principale di Sammezzano, è detta “Sala delle Colonne” o “Atrio delle Colonne”.
La sala è caratterizzata da un ballatoio ubicato al piano superiore e sormontato da numerose colonne, che sorreggono un ricco soffitto a cassettoni policromo.

 

 

Alle spalle del ballatoio sono presenti  miriadi di vetrate colorate che, attraversate dalla luce solare, le quali  sono capaci di dar vita a incredibili giochi di luce che ben si vanno a mescolare con i tantissimi stucchi colorati presenti nel salone.

 


Qui, su un portale dall’aspetto arabeggiante ubicato a sinistra dell’entrata principale, appare la scritta Non plus ultra, la quale avvisa i visitatori che non vedranno mai qualcosa di più bello al mondo. Ferdinando infatti andava molto fiero di quanto aveva creato, e anche se talvolta ci può sembrare un po’ arrogante, dobbiamo ricordare che, in mezzo all’ostilità dell’ambiente culturale fiorentino – più attratto dal neoclassicismo che dall’orientalismo – ha dato vita, da solo, a una opera artistico-architettonica senza eguali.

 

Ricordiamo che visitare il castello di Sammezzano non è al momento possibile, ovvero nessuno può partecipare a visite al castello di Sammezzano. Quindi, purtroppo, attualmente l’unica risposta alla domanda “il castello di Sammezzano è visitabile?” è “No”.