Mozione comunale per Sammezzano

Il movimento 5 stelle ha presentato una mozione in Comune

Il consigliere Comunale di Reggello eletto nelle liste del M5S, Roberto Grandis, ha presentato una mozione presso il Comune di Reggello affinché Sindaco e Consiglio Comunale si impegnino a:

– mettere in campo ogni iniziativa tesa a sollecitare il Ministero ad esercitare il diritto di prelazione sul bene affinché il Castello di Sammezzano diventi patrimonio pubblico;

– intraprendere ogni ulteriore iniziativa affinché venga garantita la fruibilità pubblica del Castello.

Qui il testo completo della mozione.

Ringraziamo naturalmente Roberto Grandis per l’attenzione che ha portato alla causa di Sammezzano e per questa nuova iniziativa che certamente potrà servire a mantenere accesa l’attenzione sulla necessità di intervenire il prima possibile. Siamo però consapevoli che l’ente comunale può intraprendere ben poche azioni in una situazione del genere e quindi non volgiamo alimentare false illusioni nei nostri sostenitori, tanto meno sollecitare nuovamente l’amministrazione locale che, appunto, difficilmente può fare di più di quanto ha già fatto.

Già fin dalla nostra nascita e grazie ai vari contatti istituzionali, sia in regione che nel parlamento nazionale, Save Sammezzano ha chiesto numerose volte allo stato di intervenire con l’acquisto diretto di Sammezzano e con la sua messa a disposizione della collettività. Purtroppo il governo ci ha più volte risposto che l’attuale congiuntura economica non permette di investire ingenti risorse pubbliche per l’acquisto ed il recupero di Sammezzano e che in questo momento le priorità erano altre.

Attualmente l’unica e più concreta possibilità di recupero di Sammezzano è l’intervento di un investitore serio e lungimirante disposto sia a restaurare subito Sammezzano che a prevederne, compatibilmente con il proprio progetto di business, la pubblica fruibilità.

Abbiamo fortunatamente riscontrato nella Kairos Srl, con la quale c’è una conoscenza ed una stima reciproca, tale tipo di investitore. Quindi ben vengano tutte le attività di carattere politico volte a mantenere accesa l’attenzione ed a chiedere l’intervento diretto dello stato centrale, ma senza mai dimenticare che la speranza più concreta risiede in un attore privato, nei confronti del quale chiederemo ogni tipo di sostegno da parte di tutti gli stakeholders pubblici e privati, istituzionali e non, che desiderano la reale salvezza di Sammezzano.

Da parte nostra abbiamo da tempo preso l’impegno di sostenere comunicativamente il progetto di business di qualunque investitore disposto a recuperare e rendere collettivamente fruibile Sammezzano. Non c’è quindi bisogno di ribadire che tale tipo di impegno verrà rinnovato anche nei confronti della Kairos Srl, in quanto non si può pretendere che un investitore privato si metta in gioco per salvare Sammezzano, rischiando competenze e risorse, senza che gli altri attori coinvolti si impegnino affinché il suo investimento sia il più remunerativo possibile.

Save Sammezzano sostiene e sosterrà sempre chi salva l’arte e speriamo che questa sia la volta buona per salvare un pezzo d’arte unico in tutta la nazione.

Autore dell'articolo: Francesco Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *